Maracalagonis, 80enne freddato con due colpi di pistola: fermato un uomo

Il corpo di Giuseppe Pintore trovato dentro la sua auto venti giorni fa. Adesso, la possibile svolta nelle indagini: fermato un compaesano

Sarebbe arrivato a una svolta il giallo della morte di Giuseppe Pintore, il pensionato di Maracalagonis trovato morto a bordo della sua auto lo scorso sei marzo.

L’uomo è stato ucciso con due colpi di pistola, così è emerso dalle indagini della polizia. Dopo venti giorni è stato fermato un uomo: nell’ambito di un’attività coordinata dalla procura della Repubblica di Cagliari, nella persona del sostituto procuratore, Emanuele Secci, la squadra mobile della polizia di Cagliari ha eseguito un fermo di polizia giudiziaria nei confronti di un compaesano di Pintore. 


In questo articolo: