Manovre azzardate sulla 130, poi lanciano l’auto contro una Volante

Il fermo dopo un rocambolesco inseguimento, alla guida c’era un minorenne senza patente

Procedevano sulla 130 in direzione Cagliari con un’auto rubata compiendo manovre azzardate, ma sono stati fermati al termine di un lungo inseguimento dalla Polizia. L’episodio è avvenuto ieri sotto gli occhi di un agente della Polizia di Stato, che ha chiesto l’intervento di due equipaggi dalla Questura. Intercettati e vistisi scoperti, i due ragazzi che a bordo di una Fiat Panda stavano compiendo manovre spericolate a velocità notevole lungo la statale 130, si sono coperti il volto e hanno tentato la fuga.

Giunti in una strada senza uscita e non avendo possibilità di scappare, i due hanno lanciato l’automobile contro una delle volanti, obbligando gli agenti a sterzare bruscamente, per poi scendere dal veicolo e cercare di scappare a piedi nei campi nei pressi dell’aeroporto di Elmas. La fuga è però durata poco: prima è stato fermato l’autista, un minore di 16 anni senza patente, poi in un secondo momento è stato preso anche il compagno, Davide Porceddu, 20 anni. L’accusa nei suoi confronti è di furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale.