Lirico, Zedda diserta il dibattito in Aula: “Il sindaco fugge”

Zedda non si presenta in Consiglio comunale e slitta ancora il dibattito sul Lirico richiesto dall’opposizione. Farris: “Fatto gravissimo, il sindaco fugge dal confronto”

Il sindaco Zedda assente in Consiglio comunale e dibattito sul Lirico rinviato di un’altra settimana. A sollecitarlo il centrodestra per fare luce sulla situazione della Fondazione di cui Zedda è presidente, tra problemi che attanagliano i dipendenti, inchieste giudiziarie in corso e conti in rosso dell’ente di via Sant’Alenixedda. “Senza il sindaco in Aula il dibattito non ha senso – ha denunciato l’opposizione chiedendo il rinvio alla prossima settimana – E’ da lui che vogliamo delle risposte”.

Ieri lo stesso Zedda è stato sentito dal giudice delle indagini preliminari Lucia Perra dopo la richiesta di interdizione formulata dal Pm Giangiacomo Pilia: cinque ore di interrogatorio durante i quali il sindaco ha cercato di chiarire la sua posizione. “Oggi volevamo fare luce sulla situazione e avere delle risposte anche sulle ultime vicende del Teatro  – spiega il capogruppo di Forza Italia, Giuseppe Farris – Ma a detta del presidente del Consiglio, alcuni impegni istituzionali, che a noi non risultano, gli hanno impedito di essere in Aula. A prescindere dal fatto che possa essere vero o meno, il primo impegno del sindaco è quello di essere presente in Consiglio. L’assenza di oggi è un fatto grave e dimostra il fatto che continua a fuggire dalle sue responsabilità e dal confronto pubblico”.