Leonardo Semplici abbraccia in cerchio i rossoblù a fine partita: il Cagliari vince e inizia un nuovo campionato

Alla fine della partita vinta con sofferenza a Crotone, il nuovo tecnico rossoblù ha abbracciato al centro del campo tutta la squadra, e il capitano Joao Pedro ammette: “Il mister ci ha riportato sicurezza e serenità, al di là della vittoria per noi è iniziato un nuovo campionato”. La favola di due Leonardo, Semplici e Pavoletti che torna al gol

Leonardo Semplici abbraccia in cerchio i rossoblù a fine partita: il Cagliari vince e inizia un nuovo campionato. Alla fine della partita vinta con sofferenza a Crotone, il nuovo tecnico rossoblù ha abbracciato al centro del campo tutta la squadra, e il capitano Joao Pedro ammette: “Il mister ci ha riportato sicurezza e serenità, al di là della vittoria per noi è iniziato un nuovo campionato”. Un torneo che durerà ancora 14 partite nel quale il Cagliari si gioca una salvezza difficile, perché i punti da recuperare sono tanti. Ma a Crotone come desiderava il nuovo tecnico la squadra ha davvero gettato il cuore oltre l’ostacolo, stringendo i denti quando gli avversari attaccavo e portando a casa anche la rete inviolata dopo molti mesi di difesa colabrodo. La vittoria di oggi è anche la favola di due Leonardo. Semplici, appunto, il nuovo mister che sostituisce il triste Di Francesco e di colpo riporta la vittoria che mancava al Cagliari dal 7 novembre.

Ma è stata anche e soprattutto la favola di un altro Leonardo, Pavoletti, che ha segnato il primo gol di testa nella ripresa per poi procurarsi il rigore trasformato da Joao Pedro che ha steso il Crotone con un uno-due micidiale. Pavoletti quando è stato sostituito è stato abbracciato da tutta la panchina, segno della ritrovata unità del gruppo. Dopo due gravissimi infortuni al ginocchio è tornato a salire in cattedra e in cielo il bomber rossoblù, ed è inspiegabile come Di Francesco non lo schierasse titolare così’ come era inspiegabile avere rinunciato a Ounas, che ieri con la maglia del Crotone ci ha fatto vedere i sorci verdi. Ma ora al Cagliari è iniziata una nuova era, quella di Leonardo Semplici. Che a Ferrara è considerato un Dio perchè con la Spal ha fatto la stessa cavalcata che fece Ranieri a Cagliari, portandoli dalla C alla A e poi salvandoli nella massima serie. Ora Semplici è chiamato a una nuova impresa, ma con i colori rossoblù. E domenica prossima a Genova contro la Sampdoria incrocerà proprio Ranieri. Punti pesanti in palio e una salvezza difficile ma che sarebbe meraviglioso conquistare per tenere il Cagliari nel posto che merita, la serie A.

Jacopo.norfo@castedduonline.it


In questo articolo: