Rissa al centro migranti di Monastir, il centrodestra insorge: “Il governo fa ancora finta di niente?”

” Cosa deve accadere per far capire al Governo che l’immigrazione algerina è un vero problema di sicurezza e ordine pubblico e non si possono chiudere gli occhi sperando che non accada niente di male? Il Centro di Monastir non è attrezzato o adatto”, dice il deputato di Fai Deidda. Duro anche Zoffili della Lega

Quindici algerini denunciati, che si aggiungono ai 3 denunciati il giorno prima, un ferito grave trasportato in Ospedale, è il bilancio della rissa tra gruppi di immigrati al Centro immigrati di Monastir, in Provincia di Cagliari
” Cosa deve accadere per far capire al Governo che l’immigrazione algerina è un vero problema di sicurezza e ordine pubblico e non si possono chiudere gli occhi sperando che non accada niente di male? Il Centro di Monastir non è attrezzato o adatto. Ricordo che le uniche misure messe in campo sono state quelle di alzare un muro per non farli scavalcare. Il nuovo Governo continuerà con la politica di menefreghismo? Rimpatri ma sopratutto controlli nel mare per non farli arrivare. Solidarietà alle forze dell’ordine” Così il capogruppo di Fdi in Commissione Difesa Salvatore Deidda
“Ringrazio gli agenti di Polizia e i Carabinieri intervenuti questa notte a Monastir, per sedare una nuova violenta rissa scoppiata all’interno del centro di accoglienza con lancio di suppellettili, cocci e pezzi di metallo, l’ultima di una lunga serie tant’è che l’episodio precedente risale a soli due giorni fa. Negli scorsi giorni sono proseguiti gli sbarchi di migranti sulle coste del Sud Sardegna, e come al solito sono stati portati in questa struttura che ho più volte segnalato, con interrogazioni parlamentari, essere inadeguata allo scopo. Auguro pronta guarigione al migrante giunto in ospedale in codice rosso, colpito alla testa da un oggetto contundente, e mi impegno a tornare presto a Monastir per un ulteriore sopralluogo. Depositerò inoltre una nuova interrogazione, per chiedere al Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese di attivarsi per risolvere una volta per tutte questa situazione che si trascina ormai da troppo tempo”.
Così Eugenio Zoffili, deputato e Coordinatore Regionale Lega Sardegna, Presidente del Comitato Bicamerale di controllo sull’attuazione dell’accordo di Schengen, di vigilanza sull’attività di Europol e di controllo e vigilanza in materia di immigrazione.


In questo articolo: