Lacrime a Cagliari e Sassari per Daniele Porqueddu: “Ciao ‘Trenino’, ora fai tanti canestri in cielo”

Choc nella squadra di basket cagliaritana della Superga di piazza Giovanni e in altre società sassaresi per la morte del 35enne: “Ha giocato a Cagliari per un anno, perdiamo un grande atleta”.

Se n’è andato stroncato da un brutto male, ad appena trentacinque anni, Daniele Porqueddu, un giocatore di basket molto conosciuto sia nella sua città natale, Sassari, sia a Cagliari. Nel capoluogo sardo ha militato, per un anno, tra le fila della Superga Basket, nell’oratorio di San Paolo in piazza Giovanni XXIII. Aveva vestito tante maglie, Porqueddu: l’ultima è stata quella della Dentalmed di Ploaghe. Da qualche mese lavorava al Banco di Sassari. Nel mondo della palla a spicchi era conosciuto col soprannome di “Trenino”. Grande il cordoglio della Superga Cagliari: “La Superga basket con tutto il suo staff piange la prematura scomparsa di Daniele Porqueddu, atleta che abbiamo avuto la fortuna di avere per un anno durante la sua permanenza a Cagliari: a tutta la sua famiglia e ai suoi cari vanno le nostre più sentite condoglianze. Un caro abbraccio”.
La Dentalmed gli dedica un post molto lungo e toccante: “Vederti giocare era un qualcosa di meraviglioso. Sempre con la battuta pronta ,qualunque argomento fosse e tutti noi che iniziavamo a ridere. Grazie per tutto quello che hai fatto per noi”, così la società gialloblù, “Non dimenticheremo mai tutto il periodo che hai trascorso indossando la nostra casacca. Mi raccomando ,anche da lassù scagliala quante volte vuoi quella palla a spicchi, perché alla fine la retina farà sempre “ciuff”.Ciao Trení,non ti dimenticheremo mai”. Sconvolto per la scomparsa anche un suo caro amico, il calciatore del Tempio Giuseppe Silvetti: “Mi mancherai, amico mio. Sei stato un grande esempio per tutti”.


In questo articolo: