Lacrime a Cagliari: commozione, botti e applausi per l’ultimo saluto a Erik Masala a Sant’Elia

Tanti gli amici stretti attorno ai familiari che, ancora increduli per l’accaduto, hanno accompagnato il ragazzo, papà di due figlie, nell’ultimo viaggio. Una cerimonia straziante per una vita spezzata troppo presto


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Cagliari – Lacrime, botti e applausi per l’ultimo saluto a Erik Masala, il 26enne cagliaritano trovato morto nella propria cella del carcere sassarese di Bancali: ieri a Sant’Elia si sono svolti i funerali del giovane. Tanti gli amici presenti che si sono stretti ai familiari che, ancora increduli per l’accaduto, hanno accompagnato il ragazzo, papà di due figlie, nell’ultimo viaggio. Una cerimonia straziante per una vita spezzata troppo presto: prima dell’ultimo saluto gli amici hanno sparato dei botti in suo ricordo accompagnati dagli applausi dei presenti. Tanti i messaggi apparsi sui social in questi giorni anche in segno di vicinanza alla compagna, diventata mamma da pochi mesi: “Questa notizia mi ha devastato il cuore”. “Nessuno muore sulla terra se resta nel cuore di chi tanto lo ha amato”, “vola in alto Erik, grazie per tutte le volte che hai riso  anche nei momenti peggiori. Un bacio fin lassù”.


In questo articolo: