La rabbia sotto il Municipio: “Nessuna famiglia senza un tetto”

Nel giorno del dibattito in Consiglio, la protesta degli abitanti di Medau Su Cramu: “Interessi economici dietro il no al condono, siamo pronti a manifestare anche a Strasburgo per i nostri diritti”

La rabbia sotto il Municipio. La rabbia di chi vuole difendere la propria casa. Nel giorno del dibattito in Consiglilo,fuori esplode la protesta. Roberta Puddu, presidente del comitato spontaneo “Nessuna famiglia senza casa” che perora la causa delle famiglie di Giancarlo e Lazzarino Porcu, va all’attacco: “NOn è concepibile che una amministrazione comunale risponda con istanze di diniego di condono dopo ben 30 anni dal deposito delle stesse. Agli abitanti di Medau Su Cramu sono stati offerti servizi dal Comune, pagano i tributi locali, hanno acquisito i diritti e i doveri di un cittadino . Per questi i motivi il nostro comitato spontaneo composto da cagliaritani ha deciso di perorare la causa delle famiglie Porcu e di tutti gli abitanti di Medau su Cramu. L’amministrazione comunale e regionale devono approvare un piano di risanamento che consenta di sanare queste posizioni . Abbiamo fatto partire delle petizioni popolari, in via interinale abbiamo già raggiunto in meno di 24 ore ben 2.500 sottoscrizioni per dire no alle demolizioni delle abitazioni delle famiglie Porcu . A breve partirà la petizione on line per il piano di risanamento di Medau su Cramu”.

Parole di sconforto, ma anche la voglia di lottare: “In questo periodo storico di grave crisi economica non possiamo permettere che i nostri cittadini vengano fatti sloggiare dalle loro abitazioni. Ci si domanda che interesse possa avere l’amministrazione comunale a rispondere con diniego alle istanze di condono dopo 30 anni, non si può non pensare che ci siano interessi economici . È doveroso precisare che questi poveri cagliaritani hanno costruito nei terreni di loro proprietà quando Medau su Cramu era una mera discarica , dal 1992 è diventato parco regionale e ci sono milioni di euro in arrivo dall’Unione europea . Ogni martedì i residenti  manifestano pacificamente fuori dal consiglio comunale di Cagliari, sostenuti da numerosi cagliaritani . Medau su cramu e le famiglie Porcu arriveranno anche a Strasburgo se fosse necessario”. 


In questo articolo: