“Intesa con Caritas e Agris? Gli aiuti saranno anche per i sardi, non solo per i migranti”

La precisazione della Lega

Il protocollo d’intesa tra Regione, l’ente benefico Caritas e l’agenzia regionale Agris? Non è rivolto solo ai migranti e ai rifugiati, ma anche ai sardi. Un equivoco spiegato oggi da Giagoni della Lega: “Il testo  non si riduce ad aiuti a favore di migranti e rifugiati è in realtà indirizzato, cito letteralmente, a “la qualificazione tecnica degli operatori e l’inclusione socio-professionale di individui in condizioni di difficoltà, dei migranti e dei rifugiati.” La Lega durante la discussione dell’articolo in aula, ha presentato un emendamento soppressivo parziale inerente l’eliminazione delle parole “dei migranti e dei rifugiati” per evitare che l’intento di aiutare persone, sarde e no, in condizioni di gravissime difficoltà economiche fosse pregiudizievole o facilmente strumentalizzandole. Purtroppo, però, l’approvazione dello stesso non è stato possibile poiché avrebbe comportato la perdita totale di tutto il finanziamento, pregiudicando quindi la possibilità di aiutare anche i nostri conterranei. A un anno dall’avvio del progetto provvederò, in ogni caso, a visualizzare la rendicontazione del progetto, risalente al 2018 dunque avviato dalla Giunta Pigliaru, sia utile non solo come slogan ma anche e soprattutto per andare incontro ai cittadini sardi indigenti, che è quello che per noi conta maggiormente”.


In questo articolo: