I sardi che tornano a casa dalla penisola non possono poi lasciare la Sardegna: occhio alla regole

E devono effettuare la quarantena: “Nel caso di rientro autorizzato presso il proprio domicilio/abitazione/residenza, provenendo da un’altra Regione, non saranno più consentiti spostamenti al di fuori del territorio regionale, fatti salvi i restanti motivi legittimi di spostamento”

I sardi che tornano a casa dalla penisola non possono poi lasciare la Sardegna: occhio alla regola nuova contenuta e spiegata questa notte dal governatore Solinas. “Il rientro nella propria residenza, domicilio e abitazione, non è suscettibile di valutazione, tuttavia è necessaria l’autorizzazione del Presidente della Regione, al momento della partenza e dell’arrivo al solo fine di monitorare l’osservanza del periodo di permanenza domiciliare in isolamento fiduciario. Nel caso di rientro autorizzato presso il proprio domicilio/abitazione/residenza, provenendo da un’altra Regione, non saranno più consentiti spostamenti al di fuori del territorio regionale, fatti salvi i restanti motivi legittimi di spostamento”. Cioè i comprovati motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza. Chi rientra dalla penisola, insomma, deve fare la quarantena e poi può nuovamente spostarsi solo per motivi urgenti.


In questo articolo: