I giganti della Dinamo a Sarroch: “Qui non ci sono solo le industrie”

Una grande giornata di sport nell’evento organizzato da Comune e Sarlux


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Il capitano Vannuzzo e De Vecchi, i cugini Diner,Caleb Green e gli altri uomini di Meo Sacchetti ospiti sul terreno di gioco dei pallavolisti della Sarroch Polisportiva, per parlare ai ragazzi di alimentazione corretta e dell’importanza dei valori dello sport. Fino a quando, alla fine della manifestazione, circa 350 alunni delle scuole medie di Sarroch, Capoterra, Villa San Pietro, Pula, e i piccoli sportivi della zona,si sono riversati in campo e hanno letteralmente circondato i loro idoli per strappare autografi e foto ricordo.  

I giganti della Dinamo-Sassari e della Polisportiva Pallavolo si sono alternati in schiacciate e canestri questa mattina, sotto la cupola del Palazzetto dello sport di Sarroch, per la giornata di educazione alimentare “L’Energia dello Sport”, organizzata dal Comune di Sarroch, in collaborazione con Sarlux, che sponsorizza entrambe le formazioni.  

Sugli spalti, a sostenere i giocatori con tutto il loro entusiasmo, gli studenti con i loro insegnanti, i figli dei dipendenti Sarlux e i giovani atleti delle società del territorio, “che non è solo caratterizzato dall’industria – hanno spiegato il sindaco, Tore Mattana, e l’assessore allo Sport, Mirko Spiga – ma anche da un grande fermento sportivo”.  La squadra di pallavolo, la Sarroch Polisportiva, è l’orgoglio locale. “E la Dinamo – ha confermato Mattana nel saluto finale – è l’orgoglio di tutta la Sardegna”. “Anche per questo, la Sarlux ha deciso di sponsorizzare entrambe>, ha sottolineato l’amministratore delegato della società del Gruppo Saras Vincenzo Greco. L’assessore alla Cultura di Sarroch, Vittorio Cois, ha invece ricordato come, nel campo della alimentazione dei ragazzi, “il momento della ristorazione scolastica assuma particolare importanza”.

 

Reduci dall’All Star game di Serie A, Drake Diner e Amedeo Tessitori non si sono mai sottratti ad autografi e foto con i loro fan, prima e dopo la manifestazione. Poi, tutta la squadra è salita a bordo del bus per raggiungere la raffineria di Sarroch. Nellamensa dell’impianto, Stefano Sardara e il suo teamsi sono messi in fila dietro ai dipendenti del Gruppo, vassoio in mano, per prendere i piatti del giorno: insalata, seppiette in umido, lenticchie, spaghetti aglio, olio e peperoncino.

 


In questo articolo: