Guerra del latte in Sardegna, c’è l’accordo: 74 centesimi al litro

I pastori si “accontentano”, per un euro al litro si dovrà attendere sino a novembre. Si va verso la fine della “guerra” tra allevatori e industriali

Dopo due mesi di battaglia sembra essere arrivata la parola “fine” per il caldissimo tema del prezzo del latte. A Sassari, nell’ennesima riunione in prefettura, arriva l’accordo tra pastori e industriali: settantaquattro centesimi al litro, per arrivare alla cifra tonda di un euro bisogna attendere sino a novembre, grazie al conguaglio in base al prezzo di mercato del pecorino romano. Al tavolo Sassarese presenti sia i portavoce dei pastori sia di Regione al, ministero, associazioni di categoria e rappresentanti delle aziende di trasformazione.

 

In autunno inoltrato la quota di un euro dovrebbe essere raggiunta proprio grazie al prezzo di vendita del pecorino romano. Sicuri anche i 24 milioni messi a correre dal Governo.



In questo articolo: