Foto hot di minori su cellulare e pc, denunciato il 64enne fermato a Quartu

L’uomo, fermato dopo essere stato sorpreso da alcuni bagnanti a Marina Residence a scattare fotografie a dei bimbi, è stato portato in questura. Nel telefonino e nel computer di casa gli agenti hanno trovato materiale pedopornografico

Nessun arresto – è stato rilasciato nella notte – ma una denuncia da parte della polizia all’autorità giudiziaria per “detenzione di materiale pedopornografico” sul suo cellulare e sul suo computer di casa. Sono questi gli sviluppi legati al caso del 64enne – residente a Quartu ma nato oltretirreno – fermato dagli agenti del commissariato quartese, intervenuti ieri al Marina Residence di Flumini su segnalazione di alcuni genitori che avevano visto l’anziano armeggiare col cellulare e “scattare foto ai bimbi e alle bimbe”.

La polizia, arrivata nel giro di pochi minuti, ha evitato che la situazione potesse degenerare: l’uomo, infatti, ha rischiato il linciaggio. Dopo averlo portato nella stazione di via Firenze, i poliziotti, agli ordini del dirigente Fabrizio Selis, hanno svolto tutta una serie di accertamenti, e hanno trovato le foto hot di minori “su diversi dispositivi multimediali” del 64enne.

A confermare il ritrovamento delle foto e la conseguente denuncia del 64enne all’autorità giudiziaria è lo stesso Selis: “Le segnalazioni da parte dei genitori dei bimbi che hanno notato l’uomo scattare delle fotografie sono state fondamentali e si sono rivelate decisive per individuarlo e per scoprire, in seguito, il materiale rinvenuto nelle sue disponibilità”.


In questo articolo: