Flop mercato a San Benedetto, l’apertura domenicale non decolla

Flop totale per l’apertura festiva del mercato di San Benedetto

Apertura domenicale natalizia del mercato di San Benedetto? Un flop totale. Nonostante l’obbligatorietà, a quanto sostengono i pochi stakanovisti che comunque hanno esposto la loro merce anche oggi, più della metà dei box del mercato erano deserti oggi, conferendo un’aria desolante, veramente poco festaiola, a quei pochi compratori che si aggiravano tra i banchi sparuti, molti dei quali esponevano anche pochissimi prodotti.

Questa è la risposta a chi addirittura sostiene che il mercato di San Benedetto dovrebbe operare sempre full time, per garantire ai cagliaritani un continuo e fresco approvvigionamento di cibo. Così non è, nell’invalso costume delle sacre festività. Anche il lunedì, del resto, pochi sono i compratori. “Sono i clienti i primi a non rispettare gli accordi – dice il venditore di arselle e cozze – Io mi sono alzato alle quattro del mattino per venire qui a vendere, secondo quanto ci era stato ordinato, e ancora alle dieci e trenta non ho venduto neppure una cozza”. I panificatori, poi, non hanno panificato e le botteghe del pane erano tutte con le serrande abbassate.

Feste natalizie in sordina? Forse è più probabile constatare ancora una volta la tendenza a concentrare le spese gli ultimi giorni, quasi alla vigilia delle feste, con il rischio di non poter nemmeno passare tra i box per la ressa, comprando a prezzi rincarati. Così è il costume cagliaritano ed inutili i tentativi di offrire servizi più efficienti e distribuiti come si conviene alle città più progredite. Nella foto, il mercato del pesce oggi