Finto operatore Enel in azione nell’hinterland cagliaritano: la denuncia di una cittadina

L’azienda ha più volte ufficialmente sottolineato che nessun incaricato si reca nelle resistenze private senza prima aver dato comunicazione

Finto operatore Enel in azione nell’hinterland cagliaritano: segnalato da una cittadina alla polizia municipale e ai carabinieri. A raccontare quanto accaduto è una residente, Viviana Amorino. “Questa mattina un uomo di circa 30 anni ha suonato il campanello. Ha un porta badge al collo”Enel Energia” senza un nome proprio specificato, indossa un abito lungo, parla, poco, in perfetto italiano e mi ha chiesto se fossi l’intestataria della bolletta elettrica. Mi ha esibito una fotocopia in bianco e nero di un bollettino e una a colori giustificando la sua presenza con il fatto che dovesse assicurarsi che ricevessi la nuova bolletta. Gli ho risposto di si e ho interrotto immediatamente la conversazione”.
Poco dopo la donna ha segnalato l’accaduto alle forze dell’ordine. Tra l’altro “in questa via abitano molte persone anziane”. Un’ora dopo il fatto, il finto operatore Enel, era ancora presente in zona. L’azienda ha più volte ufficialmente sottolineato che nessun incaricato si reca nelle resistenze private senza prima aver dato comunicazione. Insomma, si profila una tentata truffa, l’ennesima, che molte volte è costata cara ai sfortunati utenti che hanno creduto alle parole del finto operatore.

In questo articolo: