Fine dell’estate, la sabbia rubata ritorna a Porto Pino: “Ottanta chili tra le bianche dune”

È preziosa e, soprattutto, unica, la sabbia bianca di Porto Pino. Alcuni turisti hanno provato a rubarla, ma sono stati scoperti. E ora, la sabbia, ritorna nella sua “casa” naturale

Ottanta chili tondi, decine di bottiglie di plastica riempite della preziosa sabbia delle dune di Porto Pino. A riportarla sono stati i volontari di “Sardegna rubata e depredata”, da anni in prima linea contro i furti di sabbia dalle spiagge sarde. Eccoli, i granelli che ritornano in una delle tante spiagge gioiello dell’Isola. L’estate 2019 è ormai finita, e il maxi bottino sequestrato negli aeroporti – nascosto dentro valigie e trolley – viene, finalmente, riportato nel suo habitat naturale.


In questo articolo: