Estate 2020, fioccano le idee: tutti al mare distanziati con il cerchio di bambù?

Un’altra idea arriva da due giovani architetti, ma come potremo andare al mare tra poco più di un mese in Sardegna?

Estate 2020, fioccano le idee: tutti al mare distanziati con il cerchio di bambù? Un’altra idea arriva da due giovani architetti, Antonio Magnatti e Fabio Galluzzi, ed è stata presentata a Gaeta: “Un modello che può essere realizzato in autocostruzione da ogni operatore balneare circoscrivendo il perimetro di 5 metri di diametro di ogni ombrellone con del materiale ecosostenibile come delle canne di bambù o teli. Il tutto si sviluppa tenendo conto delle misure di ventilazione e soleggiamento da adottare tra un ombrellone e l’altro. Il “cerchio” di bambù o di teli si sviluppa con un’altezza graduale per permettere al vento di passare andando a costituire un piccolo “habitat protetto”. Piacerà eventualmente ai bagnanti? Potrà essere sperimentato anche in Sardegna? Ma soprattutto, a quasi un mese dall’inizio dell’estate, quali saranno le regole? Come e se potremo andare al mare?


In questo articolo: