Estate 2020, addio ai concerti rock e pop anche in Sardegna: “Spettacoli all’aperto ma solo con mille persone”

Lo stabilisce il nuovo decreto di Conte, non a caso saltano tutti i grandi eventi: Campovolo di Ligabue sarà rinviato a giugno 2021. “Gli spettacoli nei teatri, sale da concerto, cinema possono riprendere dal 15 giugno «con posti a sedere preassegnati e distanziati», nel rispetto della distanza di un metro per personale e spettatori”

Estate 2020, addio ai concerti rock e pop in Sardegna: “Spettacoli all’aperto ma solo con mille persone”. Lo stabilisce il nuovo decreto di Conte, non a caso saltano tutti i grandi eventi: Campovolo di Ligabue sarà rinviato a giugno 2021. “Gli spettacoli nei teatri, sale da concerto, cinema possono riprendere dal 15 giugno «con posti a sedere preassegnati e distanziati», nel rispetto della distanza di un metro per personale e spettatori. Viene indicato un numero massimo di 1000 persone per spettacoli all’aperto; 200 persone per spettacoli al chiuso, per singola sala. Le regioni possono stabilire una diversa data in relazione al contagio. Resta il divieto quando ci sia assembramento e per sale da ballo e discoteche”, le disposizioni in materia contenute nel decreto.


In questo articolo: