Emergenza profughi in piazza Matteotti: “Immigrati allo sbando”

Interrogazione urgente di Forza Italia in Consiglio comunale: “Zedda chieda subito l’intervento del Ministro, sembra di essere in una piazza di Lagos”

Vestiti stesi e immigrati che bivaccano giorno e notte. Succede da settimane in piazza Matteotti, a due passi dal porto e dalla stazione ferroviaria dove quotidianamente arrivano e partono centinaia di persone. Un pessimo biglietto da visita per la città, ma anche un’emergenza umanitaria per decine di migranti arrivati a Cagliari due settimane fa. “È solo uno dei tanti episodi che alimentano il degrado della città – denuncia Stefano Schirru, consigliere di Forza Italia che sul disagio ha presentato un’interrogazione urgente – Non si possono accogliere clandestini per trattarli come bestie. E allo stesso tempo dobbiamo pensare alle famiglie cagliaritane che non riescono ad arrivare alla fine del mese e talvolta non hanno un tetto sotto cui dormire”.

L’interrogazione. “Piazza Matteotti, diventata alloggio momentaneo per numerosi migranti – si legge nel documento – non è di certo dotata di strutture per l’accoglienza di persone, nemmeno temporanea, non essendo presenti ripari, sufficiente acqua corrente, e soprattutto servizi igienici. Questa situazione rischia di compromettere la vocazione turistica della città, oltre che la stessa salute dei migranti. Il sindaco anziché fare il perbenista e accogliere i migranti per farli dormire alla diaccio, chieda con urgenza l’intervento del Ministro. Piazza Matteotti ormai sembra una piazza di Lagos”.

Il Comune. “L’amministrazione sta intervenendo per quanto di sua competenza – spiega Fabrizio Rodin, presidente della commissione Politiche sociali – Sia sul fronte della protezione civile che su quello delle politiche sociali. Siamo di fronte ad una situazione allarmante, ma Cagliari sta reggendo l’urto. Ora però serve che la Regione stanzi delle risorse per far fronte all’emergenza”. Foto del gruppo face book “Spotted Cagliari”.