Ecocentro di Samassi, bimbi rom giocano tra le auto in fila: “Dobbiamo attendere la tragedia?”

Ecocentro di Samassi, macchine in attesa sulla corsia e bambini sul ciglio della strada della SS196dir: situazione di pericolo ed emergenza. A denunciare quanto accade da diverso tempo nei pressi dell’ecocentro samassese, situato nella periferia del paese, è il consigliere di Serramanna Carlo Pahler. 

Ecocentro di Samassi, macchine in attesa sulla corsia e bambini sul ciglio della strada della SS196dir: situazione di pericolo ed emergenza. A denunciare quanto accade da diverso tempo nei pressi dell’ecocentro samassese, situato nella periferia del paese, è il consigliere di Serramanna Carlo Pahler. 
“Da quando è stato chiuso l’ecocentro a Serramanna la comunità del nostro paese sta conferendo a Samassi così da creare nel fine settimana lunghe file e ingorghi. Visto il grande afflusso questo è il momento migliore per una famiglia rom per recuperare velocemente metallo, elettrodomestici o altro materiale. Una situazione che si ripete oramai con costanza da diverso tempo.
Sta capitando in questo momento a Samassi, fuori dall’uscita dell’ecocentro situato all’ingresso del paese sulla SS196dir; da una parte la fila di una decina di macchine, poste sul ciglio della strada in attesa di entrare all’ecocentro, e dall’altra parte, con un ombrellone provvisorio, una famiglia rom che attende l’ingresso delle macchine per recuperare qualche materiale da poter rivendere o utilizzare. Con loro anche un piccolo animale domestico: un cane che ogni tanto scappa in mezzo alla strada.
Oltre al capofamiglia con loro anche cinque bambini tutti minorenni che giocano a bordo strada dove passano costantemente le macchine provenienti da Serramanna e quelle che escono da Samassi. Le auto in sosta riducono la carreggiata e si avvicinano sempre più alla famiglia che attraversa la strada in modo continuo, quasi non curante del pericolo. Si gioca, si parla, si chiede alle macchine in sosta se hanno ferro o altro materiale e lo si carica nel proprio furgone parcheggiato adiacente all’ecocentro. Vicino loro una fonte sorgiva che diventa un nuovo punto di svago per i bambini.
Le macchine sono in attesa, tutti attendono e guardano attoniti. Segnalo il problema all’amministrazione di Samassi evidenziando la pericolosità della situazione. Il Comune, dicono è già a conoscenza di tutto questo e manderà a breve la polizia locale. 
Sto provvedendo a scrivere una lettera ai sindaci di Samassi e Serramanna mettendo in conoscenza l’accaduto ai consiglieri e al Prefetto di Cagliari.
E’ possibile trovare una soluzione definitiva per l’incolumità dei cittadini oppure dobbiamo attendere la tragedia?”. 

In questo articolo: