Duplice tentato omicidio di Varese,il killer si costituisce a Cagliari

Un cagliaritano l’autore dei due terribili delitti dei giorni scorsi a Varese: ecco di chi si tratta e tutta la storia

Si costituisce a Cagliari ed è sardo l’autore del duplice omicidio di Varese. Sergio Abis, nato a Cagliari, nel 1953, è stato arrestato dalla Polizia dopo avere confessato e trasportato al carcere di Uta.  E dopo il delitto, si era regalato un viaggio premio per visitare Cagliari e Oristano. Luomo risiede in Italia senza fissa dimora (dichiarato irreperibile dal Comune di Novara il 31.05.2002), pregiudicato per reati contro il patrimonio, si è assunto ogni responsabilità in merito al duplice tentato omicidio consumato il 13 novembre in località Mornago (Va) nei confronti di Matteo Fiocco e Luigi Carlo Brambilla, rispettivamente amministratore e collaboratore della società commerciale Dragon Fly srl con sede a Mornago (Va), operante nel settore aereo. 

Sergio Abis in preda ad un furioso raptus aveva dapprima sferrato, con un coltello a serramanico, un fendente alla gola nei confronti di Matteo Fiocco e successivamente all’addome nei confronti di Luigi Carlo Brambilla . Le cause sarebbero ascrivibili ad una richiesta di denaro avanzata da Abis per un credito mai riscosso di cui tuttavia la vittima negava l’esistenza. Al termine dell’azione delittuosa, risalente alle ore 13.30 del 13 novembre Abis, dopo essersi liberato del coltello, si era reso irreperibile fino alla giornata del 14 novembre., quando, alle ore 21 circa si presentava presso la Questura di Cagliari assumendosi ogni responsabilità in merito ai fatti a lui ascritti.

Lo stesso, dopo i fatti, si era dato alla fuga raggiungendo Genova e imbarcandosi alla volta della Sardegna. Prima di costituirsi agli uomini della Squadra Mobile, aveva deciso di regalarsi il dono di visitare le città di Oristano e Cagliari di cui era originario. In considerazione dei gravi elementi di colpevolezza assunti a suo carico, desunti soprattutto dalle dichiarazioni delle vittime, questo Ufficio emanava nei suoi confronti un provvedimento di fermo di p.g. cosicché l’autore del duplice tentato omicidio veniva accompagnato nel corso della nottata di ieri presso la Casa Circondariale di Uta 


In questo articolo: