Domusnovas piange Marco Gessa, morto a 38 anni nel terribile schianto frontale di Carbonia

Il giovane, al volante della sua Lancia Y, ha sbattuto contro il Doblò guidato dalla 32enne Laura Deidda, finita al Brotzu in codice rosso. L’impatto violentissimo al centro della carreggiata, in un tratto buio e senza spartitraffico


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

È Marco Gessa, trentottenne di Domusnovas, la vittima del terribile schianto avvenuto sulla Provinciale 2, tra Carbonia e Villamassargia. Il giovane era al volante della sua Lancia Y e stava tornando in paese, quando si è scontrato frontalmente con il Doblò guidato da una ragazza di trentadue anni di Iglesias, Laura Deidda. In quel tratto della strada, in località Tani, la notte bisogna fare affidamento unicamente sui fari delle auto: l’area è buia e questa potrebbe essere la causa dell’incidente. I carabinieri della stazione di Carbonia hanno avvisato i parenti di Gessa, mentre i soccorritori del 118 hanno trasportato la ragazza all’ospedale Brotzu, in codice rosso ma non in pericolo di vita. Ha riportato vari traumi.

 

 

Gli uomini del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del trentottenne. Le ferite riportate nello schianto si sono rivelate, purtroppo, fatali. Le indagini dei militari andranno avanti anche nelle prossime ore, per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente ed eventuali responsabilità.