Dillo a Casteddu: “I drogati si bucano davanti a mamme e bambini”

Dillo a Casteddu, la nuova rubrica di Casteddu Online per dare voce a tutti i cittadini di Cagliari e Area Vasta. La protesta delle mamme a is Mirrionis, nel ring dei tossicodipendenti

Situazione sempre più difficile tra i quartieri di Is Mirrionis e San Michele, per la presenza continua (notte e giorno) dei tossici, che si bucano in mezzo alla strada, tra le piazzette dei due quartieri. Ieri, la denuncia in redazione da via Abruzzi, da parte dei residenti, stanchi e costretti a vedere gli eroinomani intenti a farsi in auto e a gettare le siringhe usate sui marciapiedi; il caso è analogo, (come da sempre denunciato anche dai nostri reportage), ma stavolta arriva da via Quirra e via Cornalias, angolo con l’edicola della piazzetta del rione: un gruppetto di giovani intento a prepararsi le dosi appena acquistate da via Seruci: «Come vedete – scrivono due studentesse trasferiste della zona, Stefania e Francesca – le scene cui siamo costretti a subire sono le stesse, col pericolo costante per mamme e bambini, una situazione sociale che non cambia, col pericolo di aggressioni da parte dei tossicomani». Al nostro numero di WhatsApp 342/0428755 di “Dillo a Casteddu” arrivano anche queste vicende: intorno alle 13.30 di un solito pomeriggio, accanto, in linea d’aria le case, le persone che passeggiano e gli automobilisti fermi al semaforo di via Serbariu.


In questo articolo: