Danneggiano le dune di Piscinas con le moto e si vantano sui social: turisti tedeschi nei guai

I due hanno compiuto acrobazie folli e gimcane sulla spiaggia, addirittura pubblicizzando il percorso online. Per la coppia è arrivata la stangata dal Corpo Forestale: rischiano sino a 51mila euro di multa e l’arresto

In sella alle loro moto da cross hanno violato le dune di Piscinas, danneggiandole ed esibendosi con pericolose acrobazie e gimcane. Due turisti tedeschi, che hanno anche pubblicato sui social foto e video delle loro esibizioni, sono stati però rintracciati dagli agenti del Corpo Forestale: entrambi rischiano una multa sino a 51mila euro e sino a due anni di prigione. I due sono stati incastrati proprio per il video di Piscinas, che ha avuto molte condivisioni. Gli agenti di Cagliari e Tempio, insieme ai loro colleghi del nucleo investigativo dell’ispettorato di Cagliari e il personale della stazione forestale di Padru li hanno fermati mentre si stavano imbarcando a Olbia per arrivare a Livorno. Le violazioni contestate sono diverse e anche di natura penale. Per i danni al sistema dunale sono previste pene che vanno dall’arresto fino a due anni e una multa dai 15 ai 51mila euro. Si configurano anche violazioni amministrative alla legge regionale 16 del 2017, che vieta sia il transito negli arenili che il campeggio libero: a ciascun trasgressore è arrivata una multa da 400 euro.


In questo articolo: