“Da San Gavino a Cagliari in treno, troppi assembramenti: impossibile mantenere la distanza di sicurezza”

La segnalazione giunge da un lavoratore di Serramanna, che prende il treno ogni mattina per recarsi nel capoluogo sardo, e spiega: “Nel convoglio che parte da San Gavino alle 7,10 è impossibile mantenere la distanza sociale di sicurezza. Molti dei viaggiatori devono scendere a Decimomannu

Treni pieni e disagi per i pendolari. La segnalazione giunge da un lavoratore di Serramanna, che prende il treno ogni mattina per recarsi nel capoluogo sardo, e spiega: “Nel convoglio che parte da San Gavino alle 7,10 è impossibile mantenere la distanza sociale di sicurezza. Molti dei viaggiatori devono scendere a Decimomannu e i bus messi a disposizione per rafforzare la tratta sono diretti a Cagliari, non effettuano, quindi la fermata a Decimomannu. Non viaggiano a pieno carico consentito anche perché non sono rari i ritardi e, soprattutto, per chi lavora, è necessaria la puntualità”.