Concorso di idee o solito bar ristorante? Dubbi e stop sotto le mura

La storia della struttura bloccata più volte accanto a viale Regina Elena fa discutere

Ammolliamoci un concorso d’idee ed è tutto risotto ai frutti di mare. Storia lunga ed impervia fatta di blocchi e di riavvio dei lavori, può piacere o no, essere consona al sotto le mura i lavori sono al termine. Il progetto risale a circa una quindicina d’anni, fa parte del Progetto sotto le mura, che dovrebbe permettere di percorrere tutta la circolare di castello. E’ stato ereditato dalle varie amministrazioni che si sono succedute. Dicevamo il SAL (stato d’avanzamento dei lavori), da non confondersi con il sale e il sole, parrebbe all’ultimo avanzamento. Il parere personale che sommessamente mi permetto di esprimere mi pare che affiancandosi e sovrapponendosi al Parcheggio APCOA ed al tetto degradato, si colloca nella situazione certamente ed ottimamente in modo dissonante. De gustibus et coloribus non est disputandum. Ciononostante quello che ci preoccupa, e interessa nel sito ormai, è la destinazione che l’Amministrazione intende dare alla volumetria. Certamente pensa ad un uso di quartiere, poiché è centrale rispetto ai rioni storici di Villanova e Castello. Di certo è l’inizio di altri lavori, peraltro alcuni già deliberati, quali il consolidamento delle mura sottostanti alla Via Fossario. Il dubbio però c’è nasce dalle discussioni di alcuni passanti che valutavano la costruzione: cosa dovranno farci, speriamo non il solito baretto o punto di ristoro. Lo spero un centro delle immagini, un museo della foto più significative del Centro Storico ma, e qui il ma ci vuole, meglio essere previdenti far dire alla popolazione la sua. Si esperisca un CONCORSO DI IDEE ad excludendum Bar.


In questo articolo: