Comunali, domani si chiude: gli acchiappavoti nel Psd’Az, nel Pd spunta Paolo Matta

Il giornalista di Videolina nei democratici. Solange Pes ex Psd’Az verso Forza Italia. Per la prima volta i leghisti potrebbero entrare nel consiglio comunale cagliaritano. Domani la consegna delle liste entro le 12

Comunali, domani si chiude. Entro le dodici i partiti dovranno presentare le liste per le candidature alle prossime comunali. Ultime ore di trattative (che andranno avanti fino a domani mattina) e poi lo stop.

La lista acchiappavoti della competizione dovrebbe essere quella del Psd’Az. I sardisti lanciano portatori di voti come Gianni Aramu, Nando Sechi, Loredana Lai, Alessandro Sorgia, Gabriella Deidda (la candidata di Gianni Chessa) e Carlo Arba.

Forza Italia Edoardo Tocco, Alessandro Balletto, Roberto Sorcinelli e la giornalista Laila Di Naro e Dayala Martinez titolare del Palm Beach.

Nei Riformatori Giorgio Angius, Raffaele Onnis, Giulia Santandrea e Noemi Migliavacca.

Fdi conferma gli uscenti Antonello Floris, Alessio Mereu e Pierluigi Mannino e presenta Enrica Anedda. Monia Matta e Aurelio Lai, ex Psd’Az, potrebbero schierarsi con l’Udc. I popolari per Cagliari di Federico, Maria Pia Orrù (ferdermarma) e Betty Bolla titolare dello storico negozio di giocattoli. Nulla da fare per Ettore Businco bloccato dalla legge Severino (incompatibilità tra dirigenti di enti pubblici e consiglieri comunali).

E per la prima volta i leghisti potrebbero mettere piede nel consiglio comunale di Cagliari. Nella lista della Lega dovrebbe comparire il nome dell’avvocato Michele Poledrini.

A sinistra il Pd conferma quasi tutti i consiglieri comunali. Sì a Fabrizio Marcello, Matteo Lecis Cocco Ortu e Guido Portoghese e spunta anche il nome del giornalista di Videolina Paolo Matta, sfidante di Zedda alle ultime comunali. Nel Pd (o in qualche lista civica) anche Camilla Soru, figlia dell’ex presidente della Regione Renato Soru. Campo Progressista conferma Alessio Alias, Matteo Massa, Anna Puddu e Filippo Petrucci e candida Paola Masala.

Quasi certa l’assenza del Movimento 5 Stelle. revocato l’ok a Murenu, al lumicino le speranze per Pino Calledda di ottenere il via dello staff del Movimento: secondo alcuni rumors l’impegno dell’ex consigliere nei tre anni di consiliatura a Cagliari non avrebbe convinto lo stato maggiore pentastellato.

Domani alle 12 la presentazione delle liste negli uffici elettorali.

en.ne.


In questo articolo: