Cittadinanza attiva, prosegue il progetto C come Cittadino: 21 giovani in visita al Consiglio Regionale

Sino al 19 gennaio è possibile richiedere di partecipare alla seconda delle attività dedicati alla Politica Porte Aperte. Obiettivo: avvicinare i giovani alla politica e all’amministrazione della cosa pubblica.

Visitare i luoghi della rappresentanza politica, incontrare gli eletti, conoscere i meccanismi e le procedure alla base del funzionamento delle istituzioni. Prosegue l’attività del progetto C come Cittadino, organizzato dalle Acli Provinciali di Cagliari in collaborazione con l’associazione Farmacia Politica Reset UNICA, con l’obiettivo di promuovere tra i giovani la cittadinanza attiva e i valori della legalità.

Dopo la visita al Comune di Cagliari dello scorso dicembre, il prossimo martedì 21 gennaio è stata organizzata una visita guidata al palazzo del Consiglio della Regione Autonoma della Sardegna. Questa parte del progetto, gratuita e aperta a ragazzi di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, è denominata Politica Porte Aperte.

«A dicembre i ragazzi hanno visitato le sale del Palazzo Civico di via Roma – spiega il presidente di Acli Cagliari Mauro Carta – e hanno avuto modo di confrontarsi con il Presidente del Consiglio Comunale Edoardo Tocco e con diversi consiglieri su alcuni temi importanti, tra cui la condizione degli studenti fuori sede, il sistema di trasporto notturno, la riqualificazione dei quartieri periferici, la gestione e il reimpiego dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Per quanto riguarda l’incontro di martedì, l’idea è quella di replicare quell’interessante esperienza anche al Consiglio Regionale attraverso un incontro con gli amministratori e la visita della sala consiliare».

La partecipazione è gratuita, per questioni assicurative è comunque richiesto il tesseramento Acli 2020. Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria al numero 07043039 o alla mail acliprovincialicagliari@gmail.com


In questo articolo: