Caldo interminabile in Sardegna, primo weekend di agosto rovente: le poche piogge non portano fresco

Temperature roventi e nessuna tregua in un’estate drammatica dal punto di vista del forte caldo. Domenica qualche piccolo rovescio nelle zone interne dell’Isola ma nessuna illusione: solo acqua, poca, e niente refrigerio

La Sardegna è interessata da un’ondata di caldo che appare interminabile. Ogni giorno la temperatura, soprattutto nelle zone interne, si spinge oltre i 35 °C. I cieli sono in prevalenza sereni, anche se transita qualche nube passeggera che però non disturba il bel tempo. La temperatura è decisamente superiore alle medie di questo periodo dell’anno, che peraltro per la è Sardegna il più caldo di tutta l’estate. E nonostante ciò i valori che registriamo sono molto superiore alla norma, anche nelle coste, soprattutto dove soffiano correnti dalle zone interne. Sempre sulle coste predomina il caldo afoso, in quanto il mare molto caldo rilascia un’eccessiva quantità di vapore acqueo. A dirlo sono i bravissimi esperti di Meteo Sardegna.

 

Qualcosa cambierà verso il prossimo fine settimana, quando si manifesterà una debole fase di instabilità atmosferica che andrà a favorire la formazione di isolati temporali nelle zone interne. Questi si formeranno soprattutto a ridosso delle aree montuose principali, ma non sono attesi fenomeni di particolare intensità, anche se la notevole energia disponibile potrebbe innescare qualche fenomeno più intenso del solito. I temporali non produrranno alcun refrigerio nelle aree che non ne saranno coinvolte, e comunque in media le piogge interesseranno aree estremamente ristrette, e solo per qualche ora si potrà usufruire di un calo termico, poi la temperatura dal giorno dopo sarà del tutto simile a quello del giorno precedente. Leggi tutti gli altri dettagli su https://www.meteosardegna.it/