Cagliari, tra buche e incidenti spuntano i costi salatissimi dell’assicurazione auto: “396 euro per poter guidare” 

L’Rc salita del 10,5%, solo nel capoluogo sardo si paga addirittura di più rispetto a tutta la media italiana. Non sono certi felici gli automobilisti del capoluogo, già alle prese con dossi, distratti al volante e vie dissestate: “La macchina è sempre più un lusso, i  costi dei ricambi sono quasi raddoppiati”, attacca l’Adiconsum, “tra poco sarà conveniente, per assurdo, stare davvero a cavallo tra le corsie”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Non basta fare lo slalom tra fossi e asfalti dissestati, tenere sempre gli occhi apertissimi per evitare balordi che ti tagliano la strada o ti vengono addosso e avere la prontezza di rallentare prima dei dossi per preservare marmitte e sospensioni. No, a Cagliari i guidatori devono fare anche i conti con il rincaro stellare e salatissimo delle assicurazioni auto. Già qualche avvisaglia c’era stata nelle prime settimane del 2024. Ora, a fine marzo, i conti sono presto fatti: “Cagliari è la provincia sarda in cui assicurare l’auto costa di più. A certificarlo uno studio di Federcarrozzieri, ripreso da Adiconsum, che mette il nostro capoluogo in cima alla classifica regionale: “A Cagliari si spendono 396 euro, ben più della media nazionale di 385, con un aumento dell’Rc del 10,5%. L’aumento in euro sfiora quota quaranta, con punte del 25 per cento in più rispetto al 2022. Ci sono rincari del quarantotto per cento su base biennale per i ricambi auto, e non parliamo dei costi di acquisto”, attacca il presidente di Adiconsum Cagliari, Simone Girau.
 “Un altro record non desiderato, insomma. E non va meglio nelle altre province isolane”. A Nuoro partono in media 344 euro, nel sud Sardegna 338, a Sassari 361 euro e a Oristano 297. “L’auto per i sardi è sempre più un lusso, tanto che ‘stare a cavallo tra le corsie’ di questo passo potrebbe avere tutt’altro significato”.