Cagliari, su Farias cupe nubi e poca plusvalenza: la fumata è grigia

Futuro in bilico per il brasiliano

Il Cagliari è matematicamente retrocesso in Serie B. Obbiettivo dichiarato da parte della società, la risalita immediata nella massima serie. Operazione non facile e ricca di insidie. Diversi giocatori verranno ceduti, la ricostruzione parte anche dalla vendita dei pezzi pregiati (impossibile trattenerli in Serie B), o almeno non tutti. Certamente andrà via Albin Ekdal. Per lui le offerte si sprecano dall’Italia e non solo.

Vedremo dove andrà a giocare, vedremo come andrà a finire. Non volendo però qui fare un calderone di mercato, interessa soffermarsi sulle posizioni di quei calciatori che pur avendo mercato e richieste, potrebbero essere decisivi per le sorti del Cagliari la prossima stagione qualora restassero in rossoblù.

Sempre in attesa che la società renda chiaro il progetto tecnico, che necessariamente parte dalla scelta dell’allenatore e del management del settore sportivo, viva è l’attenzione di questi giorni intorno a due giocatori del Cagliari che davvero potrebbero fare molto bene la prossima stagione. Parliamo di Godfred Donsah (ceduto alla Juventus) e Diego Farias.

Per il primo è stato registrato perfino un interesse reale da parte del Psg , oltre appunto quello vincente del club bianconero, mentre per il secondo è forte l’interesse della Lazio ma non solo.

Insomma, futuro in bilico per entrambi ma con la posizione di Donsah più lineare. “Cercheremo di trattenerlo almeno per un altro anno” dichiarò il presidente Giulini. Andrà invece alla Juventus per una somma pari a 6 milioni di euro (da versare in 4 anni).

Non troppo differente è il discorso legato a Farias. Il ragazzo (recentemente riscattato dal Cagliari per 1milione 250mila euro), ha buone possibilità di lasciare la Sardegna.

Come detto piace alla Lazio di Lotito (che potrebbe girarlo comunque in B alla neo promossa Salernitana), ma ha comunque molte richieste in Italia come all’estero ed un procuratore molto determinato che vuole ottenere il massimo per il suo assistito tanto da spingersi a dichiarare con forza “Diego non merita di giocare in Serie B”.

Restano però dubbi sull’operazione in termini economici, ed è qui che si gioca la partita che deciderà se il brasiliano farà o meno parte del Cagliari anche per la prossima stagione. Ok al fatto che il Cagliari necessita di denari importanti per ricostruire una squadra dove saranno moltissime le valige pronte per l’addio, ma è altrettanto vero che a differenza di Donsah, occorre fare un ragionamento tecnico ed economico meglio approfondito.

Detto che sarebbe utilissimo in Serie B, e detto che pure lui la prossima stagione potrebbe definitivamente esplodere e diventare un grande protagonista, nonché una grande risorsa (anche economica) per il futuro del club, avanzano dubbi circa l’opportunità e la convenienza economica che il club sardo ne guadagnerebbe da una sua prossima cessione.

Nello specifico, Farias ha sì mercato, ma difficilmente il ragazzo potrebbe essere ceduto per una cifra superiore ai 2 milioni di euro. Un’operazione che porterebbe nelle casse del Cagliari una plusvalenza non certo importante e che suona come un invito a trattenere il calciatore.

 Prosegui la lettura