Cagliari, rivoluzione a San Bartolomeo: campi sportivi, palestra e parcheggi nell’area di Gigi Riva

Arriva in consiglio comunale il progetto della scuola calcio del bomber rossoblù del 1970. Accanto allo stadio 2 campi da calcio a 7, uno da 11, una palestra polivalente coperta (basket, tennis, calcetto) e una club house. Poi parcheggi e aree verdi

Campi da calcio e palestra. A due passi dallo stadio Sant’Elia, arriva in consiglio comunale il progetto della scuola calcio Gigi Riva.

La storica scuola di calcio che porta il nome del campione rossoblù bomber dello scudetto del 1970 e che ha lanciato giocatori come Pani, Festa e Barella, gestisce un terreno di proprietà della Regione tra via Carta Raspi, via Vespucci e via San Bartolomeo nel quale deve realizzare (pena il trasferimento delle aree al Comune di Cagliari) un polo sportivo polivalente

E ora la società ha presentato il progetto che la settimana prossima sarà discusso in aula. Se il consiglio comunale dirà di sì, nella zona (oggi uno sterrato polveroso) nasceranno 2 campi da calcio a 7, un campo da calcio a 11, una palestra polivalente (basket, tennis, calcetto) coperta e una club house. Previsti anche Un blocco spogliatoi, una palestra, un punto di ristoro. “ Il tutto all’interno di un sistema ambientalmente rilevante in cui il verde dovrà avere un ruolo importante”, spiega Matteo Lecis Cocco Ortu, presidente della commissione Urbanistica, “un intervento che andrà a consolidare il ruolo di polmone sportivo per tutta la città metropolitana, a cui sarà collegata con il previsto passaggio della metropolitana. Il nuovo centro sportivo”, conclude, “dovrà integrarsi con il progetto guida per lo stadio Sant’Elia e con modalità costruttive finalizzate a conseguire un risparmio energetico e un miglior benessere naturale all’interno delle strutture”.

Ci sono poi 5 mila 700 mq da destinare a parcheggi che si aggiungeranno a quella dello stadio, ci sono poi 9 mila 200 mq di aree verdi e 5 mila 100 di percorsi e aree pavimentate e tribune. L’area sarà completamente recintata (ingresso principale da via Vespucci). In totale  ci sono 8 mila metri cubi di volumi.



In questo articolo: