Cagliari, perquisizioni all’alba a Sant’Elia: trovati 50mila euro, sequestrati smartphone e tablet

Blitz dei carabinieri a Sant’Elia: eseguite numerose perquisizioni all’alba. Trovati circa 50.000 euro in banconote di piccolo taglio e diverse dosi di hashish e marijuana

Blitz dei carabinieri a Sant’Elia: eseguite numerose perquisizioni all’alba. 

Sin dalle 5 di questa mattina i carabinieri della compagnia di Cagliari, con l’ausilio delle Unità Eliportate “Cacciatori di Sardegna”, del Nucleo Elicotteri Carabinieri, del dipendente Nucleo Cinofili e delle altre compagnie del provinciale di Cagliari, hanno eseguito numerose perquisizioni domiciliari a Cagliari, nel noto quartiere periferico di Sant’Elia e persino a Quartu Sant’Elena, presso le abitazioni di alcuni pregiudicati, già noti ai militari.

I destinatari dei controlli, tutti maggiorenni, sono principalmente residenti in via Schiavazzi e, insieme a loro, sono stati perquisiti anche i familiari e le persone conviventi. Intervenuti in contemporanea, i militari hanno dovuto rimuovere alcuni portoncini per facilitare il loro ingresso, per poi identificare e perquisire tutti i presenti colti di sorpresa. Nel corso dell’attività sono stati trovati circa 50.000 euro in banconote di piccolo taglio, verosimile provento dell’attività di spaccio, diverse dosi di hashish e marijuana. Sono stati sottoposti a sequestro inoltre circa 20 dispositivi elettronici tra smartphone e tablet per il proseguo degli accertamenti tecnici.
Sono in corso gli ulteriori accertamenti di polizia giudiziaria.

In questo articolo: