Cagliari, no del Tar a Massidda: Deiana resta alla guida del porto

Il Tar Sardegna ha rigettato integralmente il ricorso presentato la scorsa estate da Piergiorgio Massidda contro il Ministero dei Trasporti per il conferimento della carica di Presidente dell’Autorità Portuale del Mare di Sardegna a Massimo Deiana

Il Tar Sardegna ha rigettato integralmente il ricorso presentato la scorsa estate da Piergiorgio Massidda contro il Ministero dei Trasporti per il conferimento della carica di Presidente dell’Autorità Portuale del Mare di Sardegna a Massimo Deiana.

Secondo Massidda, che a sua volta era stato defenestrato dall’Authority proprio a causa di un ricorso presentato da Deiana, l’ex assessore regionale ai Trasporti era incompatibile con la carica in virtù di una norma che prevede l’inconferibilità di “incarichi di amministratore di ente pubblico di livello regionale” a chi, nei due anni precedenti, sia stato “componente della giunta o del consiglio della regione che conferisce l’incarico”. Ma la sentenza ha confermato che la nomina è un atto di competenza ministeriale (e non regionale) e che, pertanto, non sono ammissibili le censure di inconferibilità avanzate da Massidda.


In questo articolo: