A Cagliari “Le lesbiche si raccontano” tra film, tavole rotonde e sex toys

Quarto anno per l’appuntamento curato dalla “Uno sguardo normale Expo”. Dal 23 al 25 marzo al Lazzaretto di Sant’Elia c’è la quarta edizione del festival della “cultura lesbica”. Voi ci andrete?

Spegne la quarta candelina il festival cagliaritano “Le lesbiche si raccontano”, e la location è sempre la stessa: il Lazzaretto di Sant’Elia. Tre i giorni previsti, dal 23 al 25 marzo prossimi, dedicati totalmente all’amore tra donne. L’evento è organizzato dall’Arc Cagliari. Ci sono i film, come “Women who kill” di Ingrid Jungermann, proiezione prevista la sera di venerdì, ma anche tanti incontri dedicati – anche – alla salute sessuale: sabato spazio ai “sex toys e accessori come alleati del piacere” e “profilassi e ciclo mestruale: parliamone insieme”, e ancora l’analisi dei movimenti lesbici che, nei decenni passati, hanno contribuito a tenere alta la bandiera della causa lesbica.
Presenti anche la fondatrice di Arcigay Cagliari, Laura Grasso, e Francesco Serri, ricercatore della facoltà di Scienze umanistiche dell’Ateneo cagliaritano. Domenica, per l’ultima giornata del festival “Le lesbiche si raccontano”, in agenda laboratori e presentazioni di libri a fumetti con sedici storie a colori incentrate sulle “mille sfaccettature dell’eros”.