Cagliari, la vittoria dei “caddozzi”: discarica infinita in via Timavo

Sparisce e poi risorge. La discarica di via Timavo non finisce mai. Ora è meta anche dei bisognosi che cercano nei cumuli di rifiuti oggetti da riutilizzare o da rivendere nei mercatini

Sparisce e poi risorge. La discarica di via Timavo non finisce mai. Ora è meta anche dei bisognosi che cercano nei cumuli di rifiuti oggetti da riutilizzare o da rivendere nei mercatini.

 

Il primo cittadino Paolo Truzzu annunciava nel luglio scorso la pulizia di via Timavo, tra via Castagne Vizza e via Is Mirrionis, uno dei punti maggiormente presi d’assalto dai “caddozzi” (come chiama con disprezzo il primo cittadino i maleducati che hanno l’abitudine di scaricare abusivamente in strada i sacchetti dei rifiuti) e la rimozione dei cumuli di spazzatura abbandonati. Una zona delicata, proprio davanti all’ingresso laterale dell’ospedale Santissima Trinità. Nelle vicinanze fu sistemata una telecamera per immortalare e individuare e sanzionare i cafoni che negli ultimi tempi hanno inquinato l’area. Ma da allora son passati mesi e la discarica di via Timavo e sempre lì a puzzare.


In questo articolo: