Cagliari, la metro fa saltare 113 alberi: dopo via Dante ora a rischio i pini di via Cimitero

Sono 113 in tutto gli alberi a rischio nell’ambito della linea della metropolitana leggera che collegherà piazza Repubblica a piazza Matteotti. Il progetto è dell’Arts. Ma “il Comune deve compensare con nuove piante il verde che sparirà. Lo sta facendo?”.

Ora tocca a quelli di via Dante. Ma i prossimi potrebbero essere i pini di viale Cimitero. Sono 113 in tutto gli alberi a rischio nell’ambito del progetto dell’Arst della linea della metropolitana leggera che collegherà piazza Repubblica a piazza Matteotti. E i lavoratori del cantiere dovranno prendere precauzioni per non danneggiare i grandi alberi monumentali presenti.
E’ tutto nella scheda del Servizio per la tutela paesaggistica della Regione, che segnala, tra le criticità del progetto, lo studio delle “interferenze sul verde esistente” secondo cui, lungo l’asse piazza Repubblica, via Dante, viale Cimitero, viale Diaz, Via Roma e piazza Matteotti, ben 113 alberi, oltre le siepi presenti sugli spartitraffico, risultavano “incompatibili coi lavori” e pertanto, dovranno esseri “rimossi, con sottrazione delle parti alberate e arbustive lungo il percorso della metro”.
Nella scheda si parla di opere di mitigazione previste e si parla di pianta trapiantabili (77 su 113), 10 delle quali ascrivibili a “grandi trapianti” per cui si dovranno adottare “accorgimenti e modalità specifiche”. Ma non ci sono solo le piante da asportare. Nelle carte si legge anche della necessità di proteggere gli alberi monumentali di piazza Matteotti (ficus macrophylla, phoenix canariensis e ficus retusa) lambiti dalla nuova linea.
Il servizio concede l’autorizzazione dietro alcune condizioni tra cui la predisposizione di un “progetto di compensazione della componente vegetazionale” che mantenga la qualità del paesaggio lungo il percorso delle metropolitana laddove è prevista l’eliminazione delle alberature. Anche valutando “l’opportunità di preservare i viali alberati attraverso il recupero di tutte le specie arboree adulte, in un’ottica di conservazione e miglioramento della qualità paesaggistica lungo il percorso”.
Al momento però di questo piano di compensazione si sa poco. Le piante portate via da via Dante dovrebbero trovarsi nel vivaio comunale di Corongiu, secondo fonti qualificate dovrebbero essere risistemate nella zona dall’Arst in base alle indicazioni che dovrebbe fornire il servizio del Verde del Comune di Cagliari.  

Gli alberi torneranno? Ieri la protesta dei Difensori del verde. Il caso arriva anche a palazzo Bacaredda. “Il progetto della Metro è stato approvato con indicazioni precise: ripristinare gli alberi eliminati”, domanda Francesca Mulas, consigliera dei Progressisti, che ha annunciato un’interrogazione in consiglio comunale, “il Comune sa tutto? Si sta preoccupando che gli alberi eliminati saranno sostituiti?”


In questo articolo: