Cagliari, esami abusivi per vedere protesi ortopediche più in fretta: 4 denunciati

Per velocizzare le vendite della propria attività commerciale aggiravano le leggi. Gli esami venivano fatti in assenza di tecnici ortopedici e senza le prescrizioni specialistiche. Sequestrate apparecchiature del valore di 30 mila euro


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Esami abusivi per vedere protesi ortopediche più in fretta: denunciate 4 persone nell’ambito di un’operazione dei Nas. Secondo i militari hanno eseguito prestazioni sanitarie con esami baropodometrici, finalizzate alla realizzazione di ausili ortopedici su misura, senza le figure professionali necessarie (tecnici ortopedici) e senza prescrizioni medico-specialistiche.

I militari hanno appurato che gli indagati, per velocizzare le vendite della propria attività commerciale, aggiravano le leggi che impongono la diagnosi della disfunzione da parte dei medici, la prescrizione medica dell’ausilio ortopedico costruito su misura e l’intervento del tecnico ortopedico specializzato nella costruzione degli ausili.

Le indagini hanno permesso di interrompere l’attività criminosa, con il sequestro delle 4 pedane baropodometriche (circa 30 mila euro di valore) collegati ad altrettanti pc, utilizzati per svolgere le prestazioni abusive.


In questo articolo: