Cagliari, denunciato il tifoso razzista: insulti al giocatore della Roma Felix, un 49enne nei guai

La frase è però stata sentita da una steward che ha dapprima ha redarguito l’uomo, 49enne originario del nuorese, ammonendolo ed esortandolo a assumere una condotta diversa , ma il “tifoso” per nulla preoccupato ha continuato a ridere per quanto urlato nei confronti del giocatore insultando anche la steward

Il 27 ottobre si è disputato presso lo stadio di Cagliari “Unipol Domus” l’incontro di calcio Cagliari-Roma valevole per la 10^ giornata del Campionato Nazionale di Serie A.

Durante lo svolgimento della partita più precisamente nei primi minuti del secondo tempo, uno spettatore posizionato nel parapetto dell’anello superiore della Curva Sud ha profferito all’indirizzo di un giocatore della Roma (Felix Ohene AFENA-GYAN) una frase discriminatoria per il colore della sua pelle.

La frase è però stata sentita da una steward che ha dapprima ha redarguito l’uomo, 49enne originario del nuorese, ammonendolo ed esortandolo a assumere una condotta diversa , ma il “tifoso” per nulla preoccupato ha continuato a ridere per quanto urlato nei confronti del giocatore insultando anche la steward.

A questo punto è intervenuto il capo unità degli steward che ha proceduto con la rilevazione del tagliando di ingresso per consentire una sua identificazione.

La successiva attività svolta dalla DIGOS-Squadra Tifoserie ha permesso di identificare più compiutamente l’autore del gesto e deferirlo all’Autorità Giudiziaria perché responsabile dei reati di “Atti di discriminazione per motivi razziali (604 bis lett. a) C.P.) e “Violenza o minaccia nei confronti degli addetti dei luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive”.


In questo articolo: