Cagliari, Deidda: “La sinistra perde e dà i numeri: le schede contestate sono solo 22”

“La candidata Ghirra e il c.sinistra le elezioni le hanno perse e avrebbero dovuto quanto meno riconoscere la sconfitta ma continuano con la solita arroganza, a voler rimanere attaccati al potere e non abbiamo dubbi che utilizzeranno qualsiasi azione per non staccarsi”

“Dispiace notare che quando nella stessa situazione si trovava Massimo Zedda, nelle scorse elezioni, con un margine ridotto e più schede contestate, non abbiamo esitato a riconoscere all’Avversario la vittoria. Oggi, la sinistra, da il peggio di se, spacciando per schede nulle contestate (22), le schede nulle che non sono state contestate da nessuno (circa 1200)” dichiara Salvatore Deidda, deputato Fdi.

” La candidata Ghirra e il c.sinistra le elezioni le hanno perse e avrebbero dovuto quanto meno riconoscere la sconfitta ma continuano con la solita arroganza, a voler rimanere attaccati al potere e non abbiamo dubbi che utilizzeranno qualsiasi azione per non staccarsi” conclude Deidda.

“Non riesco a credere che il c.sinistra non avesse rappresentati di lista che controllassero le schede e non firmassero il verbale a fine seduta. Non avevano rappresentanti di lista? O i rappresentanti di lista non hanno al momento trovato motivazioni per contestare le schede? Solo con la sconfitta si agitano così?” Si chiede Deidda ricordando che le schede nulle contestate sono 22. Smettano di dare i numeri”.


In questo articolo: