Cagliari, come sarà la nuova piazza Matteotti: ” Avrà nuovi bagni pubblici, un Infopoint e un presidio di Polizia”

La notizia dell’acquisto del vecchio infopoint al prezzo simbolico di un euro ceduto dalla Città Metropolitana al Comune di Cagliari ha creato in città un vero e proprio dibattito tra chi vorrebbe salvaguardare il vecchio stabile dell’ex Provincia e chi vorrebbe abbatterlo

La notizia dell’acquisto del vecchio infopoint al prezzo simbolico di un euro ceduto dalla Città Metropolitana al Comune di Cagliari ha creato in città un vero e proprio dibattito tra chi vorrebbe salvaguardare il vecchio stabile dell’ex Provincia e chi vorrebbe abbatterlo.
Per i consiglieri comunali Sardisti Marcello Polastri e Loredana Lai, però, “è giusto che sia la città a esprimersi con la democrazia partecipata e dunque a scegliere il migliore futuro”.
E per scegliere, sono in tanti, sui social, con un sondaggio su Facebook che ha coinvolto tanti amato della storia di questa piazza “che ha la necessità di essere dotata di bagni pubblici, di un infopoint per turisti e cittadini bisognoso di informazioni utili, infine di un presidio di forze dell’ordine considerati i reiterati fatti cronaca nera, le aggressioni, gli atti vandalici nel centro storico” sostengono Lai e Polastri.
La loro mozione giungerà presto in aula consiliare a Palazzo Bacaredda, mentre sono in corso le ultime pratiche burocratiche per avviare il primo lotto di lavori per la realizzazione del Centro intermodale. Per Polastri e Lai “è importante che ora colleghi e colleghe possano scegliere saggiamente come meglio cambiare il volto della città e consegnarla, con le necessarie migliorie, ai posteri, alla imminente città del futuro”.


In questo articolo: