Cagliari, caos rifiuti alla Marina: “Mastelli dei ristoranti stracolmi, rischio emergenza sanitaria”

I mastelli per la spazzatura dei ristoranti si trasformano in discariche a cielo aperto e creando, anche a causa del caldo estivo, una “situazione di vera e propria emergenza igienico-sanitaria e i rischi per la sicurezza e salute”. La denuncia è di Rita Polo, consigliera comunale Pd che ha chiesto il potenziamento del servizio della “corriera ecologica”.

Caos rifiuti alla Marina. I mastelli per la spazzatura dei ristoranti si trasformano in discariche a cielo aperto e creando, anche a causa del caldo estivo una “situazione di vera e propria emergenza igienico-sanitaria e i rischi per la sicurezza e salute”. La denuncia è di Rita Polo, consigliera comunale Pd che ha chiesto alla giunta il potenziamento della corriera ecologica nel quartiere.
Da tempo abitanti, negozianti e comitati di quartiere, chiedono maggiore pulizia quotidiana delle strade della Marina. L’estensione del servizio della “Corriera Ecologica” a tutto il quartiere “era stato promesso già a marzo 2022, impegno poi preso in accordo con l’assessore alla Mobilità Mereu e dal suo collega all’Igiene del Suolo Guarraccino e anche annunciato in Consiglio comunale, ma che è stato totalmente disatteso, o quanto meno in grave ritardo sui tempi di realizzazione del servizio”.
La proposta parlava di un itinerario che poteva essere considerato fattibile (oltre a quello su via Roma e via del Mercato Vecchio attualmente in funzione) lungo via Baylle, facendo un’ulteriore sosta di fronte all’Asilo della Marina e consentendo così, ai ristoratori della piazzetta Savoia e di quelli presenti nella prima parte del vico Barcellona di conferire i mastelli con i vari rifiuti alla “Corriera Ecologica”, poi con un’altra sosta nella parte finale della via Baylle all’incrocio con la via Dettori. Attraverso l’altro ingresso del rione quello di via San Salvatore da Horta, la Corriera Ecologica potrà fare ulteriori soste, come piazza Dettori per consentire così il conferimento dei rifiuti delle attività di via Barcellona e via Dettori.
La Polo ha chiesto lumi sul servizio della “corriera ecologica” in tutto il quartiere della Marina per garantire un servizio di igiene e pulizia adeguato alla Marina.

L’assessore Guarracino ha parlato di maggiori controlli su tipologia e rispetto degli orari di conferimento, oltre che dei numerosi incontri di sensibilizzazione e ascolto con cittadini residenti, comitati e operatori economici. Ha informato della necessita delle modifiche strutturali sulla viabilità e delle soluzioni da trovare per le tipologie della raccolta dei rifiuti dell’alberghiero e extra alberghiero, attività in crescita. Ha parlato di un mese per avere i servizi, fra cui anche la corriera ecologica, che lui stesso propose e intende introdurre.


In questo articolo: