Cagliari, cancello chiuso e tavolini spariti: chiude dopo 30 anni il ristorante “Insomnia” al Poetto

Uno dei primi locali della movida di viale Poetto si ferma per sempre. Famosissime le serate tra paella, drink tropicali e musica con le cameriere vestite col pareo. I titolari Massimo, Ivan e Roberta Garau: “Dal 1991 clienti da tutto il mondo, qui son nate anche storie d’amore: vi lasciamo con un abbraccio virtuale”

Per decenni è stato uno dei punti di ritrovo di giovani, ma anche di adulti, desiderosi di trascorrere qualche ora tra drink dal sapore tropicale, paella e piatti internazionali e, soprattutto, spagnoli e messicani. 1991-2021: dopo trent’anni chiude il ristorante “Insomnia” in viale Poetto 170 a Cagliari. I social sono pieni delle foto di serate all’insegna dell’allegria, in quello che è stato uno dei primi locali inaugurati non sulla sabbia, come i chioschetti, ma nel vero e proprio rione marino.
Era chiuso da poco più di un anno, e l’estate 2021 stava per terminare senza nessuna novità. E invece, qualche ora fa, i titolari Massimo, Ivan e Roberta Garau, hanno comunicato l’addio con un post su Facebook: “Alcuni di voi lo sanno già, altri l’hanno sicuramente immaginato, ma noi ci teniamo a farlo sapere a tutti voi, amici dell’Insomnia. Dal 1991 al 2021 sono passati nel ristorante migliaia di clienti di tutto il mondo, sono nate amicizie e storie d’amore, siamo cresciuti prefessionalmente e umanamente, abbiamo avuto tanto da tutti voi e siamo molto orgogliosi di tutto questo”.
La premessa, calorosa e dolce, era praticamente dovuta: “L’Insomnia non riaprirà più, ma siamo felici di essere stati protagonisti nella storia della ristorazione del Poetto e di quest’intensa avventura durata 30 anni! Un abbraccio virtuale a tutti voi! Grazie di tutto!”.


In questo articolo: