Terrore a Cagliari, auto pirata provoca tre incidenti: gravi due pedoni travolti

Sequestrata la Bmw a un 47enne di Portoscuso che ha causato 3 incidenti questo pomeriggio a San Michele: uno in viale Monastir, un altro in via San Michele e il terzo in via Bosco Cappuccio. Sull’uomo sono in corso accertamenti per la verifica di abuso di alcol e/o droghe. Feriti gravi due pedoni, madre e figlio cagliaritani, rispettivamente di 78 e 48 anni

Incidente stradale questa sera nel quartiere San Michele. Una bmw guidata da un 47enne di Portoscuso, proveniente da viale Elmas, mentre effettuava la curva per andare in viale Monastir è salito sul cordolo entrando contromano in via San Michele. Nello stesso istante urta un furgone che transitava regolarmente, e si è dato poi alla fuga in contromano verso piazza San Michele, investendo due pedoni, lasciandoli a terra senza soccorrerli.

Sempre in fuga è salito con l’auto sul marciapiede per poi dirigersi verso via Bosco Cappuccio. Arrivato in viale Monastir ha causato un altro incidente, anche qui si è dato alla fuga e per terminare la corsa in via del Fangario, dove è stato fermato da una pattuglia della Polizia. I pedoni, madre e figlio cagliaritani, rispettivamente di 78 e 48 anni sono stati soccorsi dal 118 e trasportati con assegnato codice rosso agli ospedali Marino e Brotzu. Il veicolo è stato sequestrato, sul suo conducente sono in corso accertamenti per la verifica di abuso di alcol e/o droghe. I rilievi di legge sono stati eseguiti dalla Polizia Municipale .

en.ne.


In questo articolo: