Cagliari, a spasso nel parco con la bella stagione: all’ex Vetreria di Pirri aprono i “Mercatini di primavera”

Saranno gli hobbisti e gli artigiani i protagonisti del primo appuntamento: bigiotteria, oggetti dipinti a mano, cestini, libri, dipinti e altra oggettistica varia in mostra


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Pirri – Profumo di primavera oggi e domani al Parco dell’Ex Vetreria: al via il primo, dei tanti, fine settimana dedicati a iniziative e incontri, si parte con i “Mercatini di Primavera”. Saranno gli hobbisti e gli artigiani i protagonisti del primo appuntamento: bigiotteria, oggetti dipinti a mano, cestini, libri, dipinti e altra oggettistica varia in mostra. Per i mesi di marzo e aprire si potranno trascorrere ore liete e spensierate nella splendida cornice del parco cittadino grazie agli eventi messi in campo per promuovere le attività all’aperto. “Prosegue l’impegno e l’attenzione della Municipalità nei confronti del mondo produttivo locale e della cittadinanza” afferma la Presidente della Municipalità Maria Laura Manca “abbiamo incontrato le associazioni e insieme siamo riusciti a rinnovare per i mesi di marzo e aprile gli eventi, non scontato e di questo siamo davvero molto soddisfatti”.

L’evento, organizzato dalla Municipalità di Pirri, sarà un bel momento d’aggregazione all’aria aperta con mercatini ed espositori che creeranno in mezzo al verde del parco un ambiente confortevole e diverso dal solito. Ci saranno anche dei momenti di intrattenimento.

Gli orari di apertura di “Mercatini in Primavera” sarà in entrambe le giornate dalle ore 09.00 alle ore 18.00, ingresso gratuito.

Hanno partecipato alla realizzazione degli eventi il presidente della Commissione Attività Produttive, Eugenio Spiga, e la Presidente della Commissione Bilancio e Decentramento, Fiorella Carrus che spiegano: “Ancora una volta a costo zero, ringraziano tutti gli espositori che renderanno il parco dell’ex vetreria un motivo di attrazione per questo e i prossimi fine settimana. Abbiamo lavorato per dare un altro momento di socialità alla nostra comunità”.