Bulbo ingrossato e cuore a rischio per un 71enne di Dolianova: “Al Brotzu operano tra un anno, mi salverò a Rozzano”

Il medico che certifica la misura “limite” di 59,6 millimetri del bulbo attaccato alla valvola aortica di Ignazio Contu è lo stesso che gli comunica che non può essere operato entro dieci giorni: “Prima di dodici mesi nessuno spazio, l’Asl mi ha detto di rivolgermi a Sassari senza spedire i documenti. Sono indignato, senza il foglio dell’autorizzazione al ricovero dovrò dissanguarmi per pagare tutto”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Rivelatrice è stata una Tac, che ha subito portato al Brotzu: “Il bulbo attaccato alla mia valvola cardiaca si è ingrossato, raggiungendo  la misura di 59,6 millimetri, molto pericolosa perchè può esplodere da un momento all’altro”. Ignazio Contu racconta la sua disavventura con la sanità sarda incrociando le dita e contando i secondi che lo separano dal ventotto marzo prossimo: “Quel giorno sarò operato all’Humanitas di Rozzano, ho già pagato 252 euro per una prima visita”. Il motivo che l’ha portato a bocciare la Sardegna e promuovere la Lombardia è presto spiegato: “Il cardiochirurgo mi ha detto che al Brotzu potevano operarmi solo tra un anno, consigliandomi di rivolgermi fuori regione. Ho presentato la domanda all’Asl il 21 febbraio, con documenti medici e Tac. Dopo venticinque giorni mi hanno suggerito di rivolgermi a Sassari e inviare la documentazione”. Passaggio che Contu, già sicuro della salvezza in terra lombarda, non ha fatto: “E specifico che avrebbero potuto mandarli loro i documenti”.
Tra dieci giorni l’aereo per lui e la moglie è già prenotato: “Altri 168 euro solo per l’andata, il ritorno devo ancora acquistarlo. Non parto solo perchè lo stesso medico del Brotzu ha scritto, nel referto, che mi serve un accompagnatore. Sono indignato perchè prima di tutto in Sardegna non c’è l’assistenza sanitaria che dovrebbe esserci e perchè l’Asl non mi ha ancora mandato il foglio dell’autorizzazione al ricovero fuori regione per l’intervento, solo così la Regione Sardegna potrà rimborsarmi i biglietti aerei e le spese varie che dovrò sostenere per curarmi”.


In questo articolo: