Bufera sul Consiglio Regionale, 30 avvisi di garanzia. Indagato Diana

L’inchiesta è quella sui fondi ai gruppi, condotta dalla procura di Cagliari


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

I consiglieri regionali finiscono nell’occhio del ciclone: un vero e proprio terremoto giudiziario potrebbe infatti arrivare con più di trenta avvisi di garanzia per peculato che starebbero per essere notificati. Si tratterebbe del risultato dell’inchiesta sui fondi ai Gruppi condotta dalla procura di Cagliari.

La notizia trova il massimo riserbo negli ambienti giudiziari, che non rivelano i nomi dei destinatari degli avvisi di garanzia, ma secondo le prime indiscrezioni, si tratterebbe dei componenti di due gruppi consiliari della passata e dell’attuale legislatura.

Di certo c’è che carabinieri e guardia di finanza hanno perquisito la casa e lo studio di Oristano del consigliere Mario Diana, ex capogruppo del Pdl in Consiglio regionale e ora alla guida di «Sardegna è già domani». Diana è tra gli indagati e l’accusa per lui è chiara: avrebbe speso circa duecentomila euro del gruppo per scopi considerati non legittimi. DFiana ha ricevuto l’avviso di garanzia ed è diofeso dall’avvocato Mariano Delogu.