Brotzu, sos per i tanti diabetici sardi: “Il reparto di Diabetologia è a corto di personale”

L’sos lanciato dal consigliere regionale Edoardo Tocco: “Nel reparto c’è la necessità di un incremento delle nuove figure mediche che sappiano affrontare le nuove esigenze”

Il reparto di diabetologia del Brotzu è a corto di personale. E’ la denuncia del vicepresidente della commissione salute in Consiglio regionale Edoardo Tocco: “Tutte le attività del complesso richiedono la presenza di personale specializzato in Endocrinologia e Malattie del Ricambio o con altra specializzazione equipollente, ma con lunga e comprovata esperienza in diabetologia – spiega l’esponente degli azzurri – Nel reparto c’è la necessità di un incremento delle nuove figure mediche che sappiano affrontare le nuove esigenze”.

Non è la sola criticità della struttura medica sul colle di San Michele, che lamenta diversi disservizi: “Si segnalano gravi difficoltà per l’erogazione, come da istruzione dell’Assessorato alla Sanità, del sistema di monitoraggio continuo denominato Free Style Libre. La diminuzione dei posti per pazienti trapiantati da 5 a 2 alla settimana a partire dal prossimo febbraio costringerà l’unità a sacrifici enormi – conclude Tocco – L’accesso diretto del paziente alle Diabetologie rischia di congestionare ulteriormente la struttura, che presenta il suo personale ai minimi storici. E’ dunque urgente un intervento per un incremento del personale all’interno del reparto, per venire incontro alle istanze dei pazienti diabetici”.



In questo articolo: