Bonaria, le tombe degli eroi cagliaritani morti in guerra ora sul web

Venti schede dedicate ad altrettanti eroi

Cimitero di Bonaria, le sepolture dei cagliaritani morti in guerra finiscono sul web. Per ora sono venti le schede dedicate ad altrettanti eroi che cento anni fa persero la vita nel conflitto mondiale. “Questo è l’inizio della costruzione di un archivio partecipato – ha spiegato l’assessore agli Affari generali, Paola Loi – che in futuro verrà allargato a tutti i defunti cagliaritani”. “Sarà l’occasione per far conoscere ulteriormente questi spazi – ha aggiunto il sindaco Zedda durante la cerimonia di questa mattina – Ma anche un modo per riportare alla memoria di tutti chi ha perso la vita tanti anni fa”. 

Un allestimento speciale per ricordare il centenario che vide numerosi cagliaritani fra i morti in battaglia. Per l’occasione sono stati sperimentati i sistemi di visualizzazione e informazione tramite Nfc (Near Field communication), da consultare  sul proprio smartphone o tablet. Il sistema di connessione automatica indirizzerà su una pagina web specifica che riporta la scheda della sepoltura: basterà avvicinare al punto di interesse un apparecchio abilitato Nfc e collegato ad internet, per vedere apparire sullo schermo del proprio telefono o tablet testi, immagini, video e altre informazioni. Un sistema che a breve verrà agevolato con la realizzazione di una rete wi fi all’interno del cimitero. Le schede delle sepolture, per ora venti, sono consultabili anche nel sito del Comune, e in futuro verranno raggruppate in un sito dedicato al cimitero monumentale. 

  L’allestimento per ora riguarda il cosiddetto “Viale degli Eroi”, con i cenotafi, le lapidi senza sepoltura della salma, dei combattenti nella prima guerra mondiale. Presente alla cerimonia di inaugurazione, oltre ai vertici del Comune e alcuni parenti dei defunti, anche una rappresentanza degli allievi della scuola “Vittorio Alfieri”, istituto che ha in “adozione” il cimitero di Bonaria. E nel pomeriggio, alle 16, la stessa scuola verrà ospitata dal Consiglio comunale dove i giovani studenti saranno i protagonisti dell’iniziativa “I ragazzi raccontano la Storia. I cagliaritani nella Grande Guerra”.

Federica Lai