Aumentano i contagi, a Chia mascherine obbligatorie all’aperto e anche in spiaggia

Nove positivi e 4 in quarantena: scattano le restrizioni volute dal sindaco di Domus de Maria, Concetta Spada. Obiettivo è spezzare la catena di contagio e riportare la situazione sotto controllo

Scattano le restrizioni a Chia, nota località balneare del sud ovest della Sardegna nota per la spiaggia bianchissima e per le dune, dove con 9 positivi e 4 persone in quarantena è scattato il piano di emergenza dell’amministrazione comunale di Domus de Maria, comune a cui la spiaggia appartiene: le mascherine vanno indossate 24 ore su 24, anche all’aperto e anche in spiaggia. “Fino a cessate esigenze”, si legge nell’ordinanza del sindaco, Maria Concetta Spada. Obiettivo dell’amministrazione è rimettere immediatamente in sicurezza la zona, scongiurando una ripartenza del virus. L’amministrazione farà controlli per verificare il rispetto delle regole, con particolare attenzione alle zone dove gli assembramenti sono più frequenti, dunque bar e locali ma anche piazze e passeggiate sul lungomare.


In questo articolo: